Home menu top Sostieni il Movimento

Sostieni il Movimento

6 min read
0
13
AMA-LA-TUA-CITTA

AMA-LA-TUA-CITTA

Il movimento “Ama la tua città” è un’associazione che opera politicamente per sostenere le necessità del popolo e delle classi sociali.

Opera di continuo nel promuovere battaglie politiche atte alla sensibilizzazione di tematiche urgenti e non trascurabili.

Lo staff dell’associazione è costituito da volontari che ci aiutano a realizzare questo fine. Iscrivendoti all’associazione potrai dare una mano, e cambiare la tua città con orgoglio e passione.

 

Ti saremo grati se vorrai effettuare una donazione al movimemto per perorare questa sana causa verso tutte le città d’Italia, compresa la tua

{instantpaypal}action=donate,price=5,productname=Donazione{/instantpaypal} {instantpaypal}action=donate,price=10,productname=Donazione{/instantpaypal} {instantpaypal}action=donate,price=20,productname=Donazione{/instantpaypal} {instantpaypal}action=donate,price=50,productname=Donazione{/instantpaypal} {instantpaypal}action=donate,price=100,productname=Donazione{/instantpaypal}
 
Con il via libera della Camera dei deputati al testo modificato dal Senato, termina l’iter parlamentare del Dl 149/2013, che mette fine al finanziamento pubblico ai partiti e, in alternativa, introduce un sistema di contribuzione volontaria da parte dei cittadini, con vantaggi fiscali a favore dei “donatori”.
 
Scaglione unico con detrazione al 26%
I sostenitori, persone fisiche, potranno usufruire della detrazione del 26% per le erogazioni liberali versate ai partiti politici in regola con i requisiti della specifica normativa e iscritti nella prima sezione dell’apposito registro. Il beneficio riguarda le donazioni di ammontare compreso tra 30 e 30mila euro, effettuate a partire dal 2014 (articolo 11). L’agevolazione – ha aggiunto il Senato – spetta “anche per i contributi ai partiti e alle associazioni promotrici dei partiti, prima della loro iscrizione nel suddetto registro, purché essi risultino iscritti entro la fine dell’esercizio (comma 1)”.
 
Non è l’unica modifica apportata da palazzo Madama e sostenuta dai deputati di Montecitorio.
Tra le altre, cancellato definitivamente il doppio scaglione previsto dalla versione originale del decreto, secondo cui la detrazione doveva essere del 37% per le erogazioni da 30 e 20mila euro e del 26% per quelle superiori e fino a 70mila euro. Ora, come abbiamo visto, lo sconto segue un solo criterio: è del 26% ed è per gli importi compresi tra 30 e 30mila euro.
Esce di scena anche la detrazione del 52% delle quote di iscrizione a scuole o corsi di formazione politica (ex commi 3, 4 e 5 ora soppressi).
 
In riferimento all’anno 2013, invece, resta ferma al 24%, come previsto da precedente normativa (articolo 15, comma 1-bis, del Tuir), la percentuale da scalare dall’imposta lorda, per le donazioni in denaro ai partititi che abbiano presentato liste o candidature elettorali alle elezioni per il rinnovo della Camera o del Senato o del Parlamento europeo oppure con almeno un rappresentante eletto a un consiglio regionale o ai consigli delle province autonome di Trento e di Bolzano, per importi compresi fra 50 e 10mila euro annui, erogati mediante versamento bancario o postale.
 
Passa anche la riduzione delle somme scontabili dalle società che, dal 2014, possono operare un taglio d’imposta pari al 26% delle erogazioni liberali ai partiti, comprese tra 30 e 30mila euro: il testo originario prevedeva una “forbice” di detraibilità che viaggiava tra 50 e 100mila euro.
Sono esclusi dall’agevolazione:

  • gli enti a partecipazione pubblica
  • gli enti i cui titoli siano negoziati in mercati regolamentati italiani o esteri ovvero le società e gli enti che controllano, direttamente o indirettamente, tali soggetti, ovvero ne sono controllati o sono controllati dalla stessa società o ente che controlla i soggetti medesimi
  • le società concessionarie dello Stato o di enti pubblici, per la durata del rapporto di concessione.

Il beneficio, naturalmente, presuppone il rispetto di alcune regole per l’effettuazione dei versamenti. In particolare, per usufruire dello sconto, occorre che le erogazioni siano eseguite con modalità, ad esempio tramite banca o ufficio postale, che garantiscano la tracciabilità dell’operazione e l’identificazione del donatore.
 

Carica altri articoli simili
Carica altro by movimentoamalatuacitta
  • AMA-LA-TUA-CITTA

    Tesseramento

    Via Fiorentino,10 92020 – Palma di Montechiaro (Ag) E-mail: segreteria@movimentoamala…
  • AMA-LA-TUA-CITTA

    Il movimento “Ama la tua città”

    Ama la tua città   Via Fiorentino,10   92020 – Palma di Montechiaro (Ag)   …
  • safari-logo

    Segreterie

    Ama la tua città – Movimento politico – Segreterie Nella mappa di sotto sono m…
Carica altro in menu top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda Anche

– Bellanti, Malluzzo, Vitanza – “Il presidente Pace convoca il consiglio comunale in seconda seduta e non si presenta insieme ai consiglieri di maggioranza tutti”

Siamo amareggiati nell’avere riscontrato l’assenza dell’intero corpo di …